Certificazioni



Indietro

Certificazioni

L’Azienda Arnaldo Caprai considera fondamentali le tematiche riguardanti la sostenibilità e la tutela e la salvaguardia dell’ambiente. Il punto fermo di osservazione resta sempre lo stesso: cercare di comportarsi in armonia con i cicli evolutivi naturali, preservando e valorizzando il territorio in cui si opera. Per questo l’azienda ha deciso di creare un Sistema di Gestione Ambientale (SGA) conforme alle normative internazionali, nonché di sviluppare un protocollo volontario territoriale di sostenibilità ambientale, economica e sociale del processo produttivo. In particolare l’Azienda è impegnata nel mantenimento dei seguenti standard:

 

UNI EN ISO 14001:2004 / dal gennaio 2005, l’azienda Caprai ha deciso di applicare una norma internazionale di carattere volontario per lo sviluppo di un Sistema di Gestione Ambientale certificabile. Tale sistema consente un efficace miglioramento nel tempo delle performance ambientali dell’azienda nelle sue attività produttive. La norma fa parte delle ISO 14000, una serie di standard internazionali relativi alla gestione ambientale delle organizzazioni, stabiliti dall’Organizzazione Internazionale di Standardizzazione (ISO).

 

UNI ISO 14064:2006 / dal 2010 l’azienda monitora le proprie emissioni di Anidride Carbonica attraverso il calcolatore Ita.Ca, l’unico calcolatore italiano conforme agli standard OIV. Grazie a questo ha ottenuto, nel 2012, la certificazione UNI ISO 14064:2006. Le norme ISO 14064 hanno lo scopo principale di apportare credibilità e garanzia ai processi di rendicontazione e monitoraggio dei GHG, in relazione alle dichiarazioni di emissione da parte delle organizzazioni e dei progetti di riduzione delle stesse. La UNI ISO 14064 è suddivisa in tre parti che posso essere utilizzate separatamente o come un utile insieme di strumenti integrati per rispondere ai differenti bisogni in materia di dichiarazioni e verifiche delle emissioni dei gas ad effetto serra: 1) Dettaglia i principi e i requisiti per progettare, sviluppare, gestire e rendicontare gli inventari di GHG a livello di un’organizzazione; 2) Riguarda i progetti GHG sviluppati appositamente per ridurre le emissioni di GHG o aumentarne la rimozione; 3) Descrive l’effettivo processo di validazione o verifica

 

UNI EN ISO 50001:2001 si tratta di una norma di carattere volontario applicabile a tutte le tipologie di organizzazioni, pubbliche e private, per lo sviluppo di un efficace Sistema di Gestione per l’Energia certificabile. L’obiettivo è consentire all’organizzazione di perseguire, con un approccio sistematico, il continuo miglioramento della propria prestazione energetica, comprendendo in questa l’efficienza energetica, il consumo e l’uso dell’energia. La norma favorisce benefici economici, derivanti dal minore consumo energetico, e apporta benefici all’intera collettività attraverso la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra (GHG). L’azienda è conforme alla norma dal mese di Settembre 2013.

 

DTS 015 – New Green Revolution / la volontà di rendere trasparente la sostenibilità ambientale, economica e sociale del processo produttivo ha spinto l’azienda a elaborare un protocollo volontario, a cui hanno aderito altre cantine del territorio, capace di specificare i requisiti per la quantificazione del livello di sostenibilità del modello d’impresa. L’obiettivo è quello di consentire, con un approccio sistematico, il miglioramento continuo dell’efficienza produttiva in accordo con i modelli espressi dalla green economy. In particolare l’azienda certificata DTS 015 si impegna a rispettare i seguenti valori:
 

  • Conduzione tecnica del vigneto di elevato livello
  • Riduzione dell’uso delle risorse
  • Conservazione del paesaggio e delle biodiversità
  • Tracciabilità dei prodotti
  • Rispetto e sicurezza del lavoro
  • Benessere dei fruitori e dei visitatori
  • Dialogo con i clienti
  • Impegno nella comunità locale
  • Sostenibilità economica e innovazione
  • Registrazione diligente delle attività
     

ISO/TS 14067 / questa norma è lo standard ISO emanato nel 2013 al fine di migliorare la chiarezza e la coerenza delle attività di quantificazione, reporting e comunicazione della Carbon Footprint di prodotto (CFP). È stata pubblicata nel maggio del 2013 e definisce i principi, i requisiti e le linee guida per la quantificazione e la comunicazione della CFP, basandosi sugli standard internazionali di riferimento per gli studi LCA (ISO 14040 e ISO 14044) per la quantificazione e sugli standard ISO 14020-14024 e 14025, relative a etichette e dichiarazioni ambientali per la comunicazione. Nel 2014 l’azienda Caprai ha avviato l’adesione alla norma partecipando al bando del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare nell’ambito del programma nazionale per la valutazione dell’impronta carbonica (www.minambiente.it).

 

La nostra cantina è tra le poche aziende che gode di una filiera produttiva completa, dalla selezione dei cloni alla fase di imbottigliamento. Per questo motivo poniamo grande attenzione alla gestione della qualità dei prodotti, effettuando una serie di controlli sulle materie prime in entrata, sui semilavorati e sui processi di trasformazione. La gestione della Qualità è basata sulla pianificazione di tutte le attività atte a garantire che i prodotti soddisfino i requisiti necessari. Particolare importanza è stata data ai controlli rivolti a garantire le caratteristiche di salubrità dei prodotti e quindi alla tutela della salute del consumatore.