Abbinamenti e ricette

Agnello al forno con patate

Agnello arrosto allo spiedo

Filetti di maiale al sagrantino

Piccione ripieno



Indietro
Abbinamenti e ricette

Agnello al forno con le patate al rosmarino

Ingredienti:

  • Agnello 1 cosciotto da 1,5 Kg
  • Lardo macinato 500 g
  • Rosmarino 1 rametto
  • Finocchietto selvatico 1 mazzetto
  • Aglio 2 spicchi
  • Alloro 2 foglie
  • Vino bianco secco 1,5 l
  • Olio extravergine di oliva, sale e pepe nero q.b.


Lavate l’agnello con il vino bianco, conservandone 1 bicchiere. A parte preparate un trito di rosmarino, aglio, finocchietto selvatico, pepe, sale e 5 cucchiai di olio, aggiungete 1 bicchiere di vino e, in ultimo, amalgamate anche il lardo.
Lasciate insaporire il cosciotto di agnello nel composto di lardo per qualche ora coperto. Sgocciolatelo e cuocetelo in forno a 200° per 1 ora circa. Servitelo a pezzi ben caldo, accompagnandolo con delle patate arrosto al rosmarino o dell’insalata di stagione.


Agnello arrosto allo spiedo


Ingredienti:

  • Coscio di agnello 800 g
  • Lardo 150 g
  • Aglio 3 spicchi
  • Rosmarino 1 rametto
  • Maggiorana 1 rametto
  • Salvia 3 foglie
  • Finocchio selvatico 1 mazzetto
  • Sale e pepe nero q.b.


La sera prima fate un battuto con lardo, salvia, rosmarino, maggiorana, aglio e finocchio selvatico e lardellate il coscio. Fate cioè dei fori con la punta di un coltellino nella carne e riempiteli con il trito del battuto. Cospargete tutta la carne di sale e pepe nero. La mattina seguente preparate un bel fuoco e infilate la carne sullo spiedo. Fatelo cuocere per 90 minuti circa, girando lo spiedo secondo la necessità e ravvivando il fuoco quando occorre. Una volta cotto, prendete un bel tocco di lardo, avvolgetelo nella carta paglia, lasciatelo riscaldare vicino al fuoco, finché la carta si sia imbevuta di grasso e dategli fuoco. Le gocce di lardo cadranno sul coscio, fiammeggiando e conferendogli un bel colore bruno e un sapore straordinario.


Filetti di maiale al sagrantino


Ingredienti:

  • Filetti di maiale 120 g
  • Olio extravergine di oliva 1 cucchiaio
  • Pinoli tostati 5 g
  • Uvetta 5 g
  • Vino sagrantino passito 150 ml
  • Brodo di carne 1 mestolo

Scaldate in padella a fuoco vivo su un filo d'olio extra vergine di oliva i filetti di maiale, aggiustate di sale e togliete i filetti dalla padella. In un tegamino stretto e alto fate ridurre il vino con un cucchiaio di zucchero fino a quando non otterrete uno sciroppo denso. Nella stessa padella usata per i filetti, scaldate un mestolo di brodo e aggiungete l'uvetta, che avrete messo a bagno in un vino liquoroso, e i pinoli tostati. Impiattate i filetti, disponendovi sopra il sughetto ottenuto e la riduzione di vino.


Piccione ripieno


Ingredienti:

  • Piccioni disossati 2


Per il ripieno:

  • Salsicce di maiale 2
  • manzo macinato 50 g
  • Fegatini 2
  • Uova 2
  • Parmigiano 50 g
  • Noce moscata grattata
  • Buccia di limone grattata
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • Pane 100 g
  • Latte 1 bicchiere
  • Olio ½ bicchiere
  • Sale, pepe nero q.b.

Fate saltare i fegatini dei piccioni con olio, aglio e rosmarino e lasciateli ammorbidire leggermente, rosolandoli; dopo 10 minuti versate mezzo bicchiere di vino e fate sfumare. Create un impasto, amalgamando bene gli ingredienti: pane bagnato nel latte, salsicce sfatte, carne macinata, parmigiano, uova, noce moscata, buccia di limone, fegatini tagliati a pezzetti con il loro olio di cottura, sale e pepe. Con questo composto farcite i piccioni e il collo e chiudete, utilizzando degli stecchini.

Condite con sale e pepe e metteteli in forno a 180 gradi per 45-60 minuti, aggiungendo mezzo bicchiere di vino e mezzo bicchiere d'olio. I piccioni devono restare morbidi.