Politica Aziendale
POLITICA

ARNALDO CAPRAI società agricola s.r.l., considera strategiche le tematiche riguardanti la salvaguardia dell’ambiente. Per questo motivo, oltre al rispetto delle normative vigenti, ci impegniamo a garantire la salvaguardia dell’ambiente inteso sia in senso lato sia come spazio nel quale opera la nostra azienda con particolare riguardo alla conservazione del paesaggio e della biodiversità. La prevenzione dell’inquinamento deriva dalla nostra consapevolezza che qualsiasi attività deve essere sostenibile e compatibile con l’ambiente in cui è inserita, in modo tale da costituire una opportunità per i diversi soggetti coinvolti (proprietà, collaboratori e comunità locale), tendere ad un miglioramento delle prestazioni ambientali, mantenendo un giusto equilibrio tra aspetti sociali, ambientali ed economici.
Per questi motivi CAPRAI ha deciso di sviluppare un Sistema di Gestione Aziendale (SGA) conforme alle norme UNI EN ISO 14001:2004 ed ISO 50001:2011 come strumento di visione e descrizione della azienda.
Visione “in essere” in quanto analisi di ciò che sappiamo fare con un ottica di attenzione e confronto alle tematiche ambientali, visione “in divenire” in quanto metodo e strumento per migliorare le nostre azioni nei confronti dell’ambiente.
Per il raggiungimento di questi risultati, la direzione aziendale si impegna a:
  • garantire la costante conformità alle leggi e regolamenti vigenti in materia ambientale nonché agli eventuali impegni liberamente assunti in campo ambientale;
  • tenere sotto controllo le emissioni, gli scarichi, la produzione di rifiuti, l'uso delle risorse, gli impatti sull’ecosistema ed ogni altro effetto sulle componenti dell’ambiente interno ed esterno all’azienda;
  • diminuire l’impatto ambientale delle proprie attività e ottimizzare l’uso delle risorse;
  • conoscere e razionalizzare l'uso dell'energia necessaria allo svolgimento di tutte la attività aziendali favorendo comportamenti, tecnologie e strutture che migliorino l'efficienza e diminuiscano gli sprechi;
  • orientare gli acquisti verso prodotti/servizi efficienti dal punto di vista energetico;
  • quando possibile favorire l'impiego di energie rinnovabili;
  • orientare le scelte tecnico/impiantistiche all'ottimizzazione dell'energia impiegata in tutte le sue forme;
  • diffondere all'interno dell'azienda le conoscenze necessarie per realizzare consapevolezza e responsabilità nell'uso dell'energia;
  • approfondire le conoscenze paesaggio inteso sia in senso culturale che ecologico;
  • approfondire le conoscenze dei fattori e delle componenti che lo caratterizzano con particolare riguardo alla componente biotica e formalizzare un piano di gestione dedicato;
  • definire programmi ambientali, destinando risorse adeguate, tramite i quali viene tenuto sotto controllo lo stato di raggiungimento degli obiettivi preposti;
  • adeguare, per quanto possibile, i propri impianti e processi alle più sicure, moderne ed efficaci tecnologie per       diminuire l’impatto sull’ambiente;
  • informare e sensibilizzare i collaboratori in merito agli effetti ambientali connessi alle attività svolte;
  • supportare con una adeguata informazione i propri fornitori in merito all’impatto ambientale che i prodotti, servizi e materiali da essi forniti possono arrecare;
  • coinvolgere le parti interessate (rappresentanze della comunità locale, organizzazioni ambientali, amministrazione locale, ecc.) nelle attività di comunicazione, definite di volta in volta da CAPRAI, ai fini di far conoscere il proprio sistema di gestione ambientale e prendere in considerazione gli eventuali suggerimenti in materia.
La direzione ha nominato come responsabile del SGA il Dott. Filippo Carletti, al quale sono state fornite le risorse necessarie per assicurare che sia applicato, mantenuto nel tempo e migliorato il Sistema di Gestione Ambientale e dell'Energia.
La Direzione della ARNALDO CAPRAI società agricola s.r.l., riesaminerà periodicamente il sistema al fine di garantire il continuo e corretto adeguamento agli obiettivi aziendali a alle esigenze ed aspettative delle diverse parti interessate (clienti, consumatori, cittadini, Enti pubblici, associazioni, etc).
Montefalco, lì 18/07/2013